lunedì 8 ottobre 2018

RUOTA DELL'ANNO E PIANIFICAZIONE CONSAPEVOLE



Altro succulento post di una serie in cui ti sto parlando di pianificazione consapevole, argomento che, avrai capito, sento particolarmente: succede quando sperimenti su di te una cosa fighissima e vuoi raccontarla al mondo intero quindi eccomi a parlarti di un altro accorgimento di pianificazione consapevole (se non sai di cosa sto parlando ti rimando a questo post) che sto sperimentando ormai da molto tempo: la Ruota dell'anno.



Se pianificare consapevolmente significa programmare le nostre attività e i nostri obiettivi nel momento in cui abbiamo l'energia giusta per realizzarli e perseguirli, abbiamo necessariamente bisogno di conoscere quali energie si dipanano in noi e per noi durante l'anno.
Possiamo conoscere sia le energie che sono in noi che quelle dell'Universo che ci sostiene in tutto ciò che facciamo grazie alla Ruota dell'anno.

Per ruota dell'anno intendo due cose:

  • il ciclo naturale delle stagioni celebrato nelle antiche culture contadine, che purtroppo a causa degli odierni ritmi frenetici si è un po' perso, ma che ha ancora molto da dirci riguardo alle energie che l'Universo ci offre;
  • la ruota dell'anno che si fa con Tarocchi o carte oracolo, un ottimo strumento indicatore delle nostre energie personali da sfruttare nei vari mesi dell'anno.

Vediamo meglio di cosa si tratta.


LE ENERGIE DELLA NATURA

“Nel paganesimo e in molte religioni neopagane, la Ruota dell'Anno rappresenta il ciclo naturale delle stagioni, commemorato con la celebrazione di otto sabbat o sabba. Secondo il neopaganesimo, tutte le cose della natura sono cicliche, compreso lo scorrere del tempo che viene immaginato come una ruota che gira incessantemente; lo scorrere delle stagioni si riflette nella nostra vita: nascita, crescita, declino e morte”. Wikipedia.

I sabbat pagani dunque, non sono altro che momenti importanti del ciclo naturale regolato dalle stagioni: gli equinozi, i solstizi e altre ricorrenze legate all'agricoltura e ai cicli di gestazione degli animali e delle piante.
Di questo mondo naturale fa parte anche l'uomo: se ognuno di noi rappresenta una cellula di un Universo in cui tutto è connesso, è facile capire come le energie della natura nelle varie stagioni e processi di maturazione, influiscano anche sulle nostre vite e sul nostro livello energetico.

Programmare attività e ritmi di vita ignorando questa connessione fra noi e il mondo naturale che ci accoglie, ci circonda e di cui siamo parte, equivale a voler risalire perennemente la corrente come i salmoni; a lavorare sempre in affanno, a non sentire l'energia e la spinta giuste per portare a compimento i nostri programmi.

Se torniamo ad osservare i ritmi della natura, a trarre esempio da lei e a connetterci con i suoi cicli non sarà difficile capire quale energia possiamo sfruttare in ogni stagione per portare a compimento i nostri obiettivi e desideri.
Pensaci: l'inverno come in natura è un buon periodo per la gestazione di progetti e intenzioni nuove e dunque per mettere a dimora i semi di ciò che verrà nel nuovo anno; la primavera è la stagione giusta per lavorare, dare nutrimento e far crescere a quei progetti e obiettivi che inizieranno a sbocciare; in estate ne raccoglieremo i frutti e in autunno faremo bilanci e aggiustamenti, esattamente coma fa la natura.

Certo nel XXI secolo non è facilissimo essere connessi con i ritmi naturali: l'elettricità sballa la nostra percezione della luce, i ritmi lavorativi sono soprattutto legati ad esigenze commerciali, i supermercati offrono tutto l'anno ogni tipo di frutta e verdura quindi non mangiamo più solo prodotti stagionali, ma credo sia davvero importante riallinearsi ai cicli naturali poiché possono essere un indicatore incredibilmente potente delle energie che cambiano fuori e dentro di noi.

Come fare per ritrovare questa connessione? Ti do qualche piccolo suggerimento:

  • fai un elenco di frutta e verdura di stagione da appendere al frigo e includili nella tua alimentazione;
  • pianifica di fare una passeggiata nello stesso parco almeno una volta per ogni stagione e scatta una foto per renderti conto dei cambiamenti che si susseguono durante l'anno;
  • crea in casa un angolo dedicato alla stagione in corso che rinnoverai a ogni cambio (ecco il mio per questo autunno, dimmi se ti piace);
  • adatta la tua attività fisica in base alla stagione: ad esempio lunghe camminate all'aperto in primavera, belle nuotate in estate, attività più dolce come pilates in autunno/inverno;
  • usa erbe di stagione per i tuoi infusi e tisane;
  • per ogni stagione trascorri mezza giornata o almeno qualche ora all'aperto meditando e prestando attenzione ai profumi, ai rumori, ai colori agli animali, alle sensazioni e alla natura che ti circonda;
  • iscriviti alla Magic letter in cui troverai tanti spunti e idee per celebrare i momenti più importanti del ciclo naturale dell'anno, le festività dette sabbat (qui trovi la Magic letter di ottobre se prima vuoi sbirciare un po').



LE TUE ENERGIE

Per conoscere le tue energie personali, il tipo di energia che hai a disposizione e che ti sostiene nei vari mesi dell'anno quello che ti suggerisco di fare è la Ruota dell'anno con i Tarocchi, un metodo infallibile per pianificare qualsiasi obiettivo e attività tu voglia.
Te ne parlerò meglio nel prossimo post, ma nel frattempo ti consiglio di iscriverti a questa lista di attesa perché è qui che racconterò tutto in anteprima e in modo più dettagliato; ci vediamo di là!



FOTO: Pinterest


Nessun commento:

Posta un commento