lunedì 7 maggio 2018

PAROLA D'ORDINE: SELF-LOVE



Maggio è una festa per gli occhi e per il sensi: la natura esplode di colori e profumi. È il momento della rinascita, della bellezza, dei desideri, della voglia di uscire all'aperto, respirare aria fresca e sentirsi bene; e per sentirti bene, il primo passo da compiere è amarti.


Sicuramente avrai sentito altre volte il termine inglese self-love. Si riferisce a un'idea molto semplice, quanto spesso difficile da applicare: quella di amore per se stessi, volersi bene ed è molto vicino, e per certi versi sovrapponibile, al concetto di autostima.
Mentre quest'ultimo, però quanto a terminologia, sembra assumere un valore più razionale, quello di self-love per il solo fatto di contenere il termine amore, rimanda più alla sfera emozionale, alle sensazioni di pancia e alla percezione che abbiamo di noi stesse e del nostro valore. Almeno a me fa questo effetto ed ecco perché lo preferisco.

Amarsi, costruendo la nostra autostima, è fondamentale per non restare bloccate in una vita che non ci rispecchia e che esprime solo una piccola percentuale del nostro potenziale e delle nostre possibilità.
A questo proposito cito un passo del libro della psicologa e psicoterapeuta Emanuela Pasin, “Self-love. Un viaggio verso la felicità. Come imparare a volersi bene”

"La mancanza di autostima limita anche le nostre azioni e la nostra felicità, ci rende spesso immobili di fronte a situazioni in cui potremmo sperimentare le nostre abilità o addirittura, conoscere risorse interne che non sappiamo neppure di avere. 
Le persone che non si amano abbastanza, spesso fanno anche progetti inferiori alle proprie possibilità, non si permettono certi desideri, svalutano i loro sogni, pensano di non meritarsi di realizzare cose belle o importanti".

Amarsi, invece aiuta a migliorare la percezione che abbiamo di noi, delle nostre capacità e del nostro potere di creare e realizzarci.
Sono convinta che come per la maggior parte delle cose (creatività, intuito, aspetto fisico) imparare ad amarsi sia questione di allenamento e costanza: basta un piccolo gesto ogni giorno, compiuto con la precisa intenzione di valorizzarti, di aprire la mente a una visione di te stessa molto più positiva e costruttiva.
Piccoli gesti che ti diano modo di curarti, dare peso ai tuoi sogni, alle tue esigenze; voler bene al tuo corpo, alla tua immagine riflessa nello specchio, al tuo tempo creando ogni giorno dei momenti solo per te.

Quante volte nella tua giornata ti senti stanca, stressata, talmente piena di impegni per il lavoro, la casa, la famiglia, l'amica in difficoltà, che qualsiasi attenzione per te tessa ti sembra solo un'inutile perdita di tempo? E così finisce sempre che le cose che vorresti fare per te possono aspettare: relegate in fondo alla tua to do list, diventano inesorabilmente quelle che non farai mai.
Così, però, non ti accorgi che l'amore per te stessa scivola sempre più giù fino a non avere più alcuna importanza, fino a creare la convinzione di non meritare quelle cose, fino ad arrivare a fare delle inutili quanto dannose rinunce in nome di qualche altra esigenza o priorità; fino a non sapere più nemmeno il perché dovresti amarti, quali sono le tue qualità da far splendere.

La natura è sempre maestra, almeno per me, e guardandomi intorno in questi giorni, la vedo esplodere di bellezza, colori, odori, forme. È tutta rigogliosa, pomposa, generosa, piena, uno spettacolo.
E così mi son detta: “voglio fare come lei: splendere, rinascere, rifiorire” e voglio invitare anche te a farlo.

Come primo passo per rifiorire ti invito, con una stesura di Tarocchi di self-love, a focalizzarti sulla tua relazione con te stessa e su cosa puoi fare per trattarti come si deve. Eccola qui:





Come secondo passo, quello che ti propongo è un allenamento: un simpatico challenge, una “sfida” di 21 giorni in cui compiere ogni giorno un piccolo gesto d'amore per te stessa, per far si che alla fine tu possa piantare il seme del self-love, creare un'abitudine che ti rimetta al centro e finalmente rifiorire, come la natura in questo momento ci invita a fare.

FRA TE E TE SCELGO ME è un esercizio per mettere te stessa al primo posto fra mille cose da fare: sono piccoli gesti, apparentemente inutili, che ci fanno capire quanto è importante amare noi stesse e io ti invito a farli insieme.

Si parte il 10 maggio, sei pronta a rifiorire?

Allora iscriviti


e condividi il link o questo post con chi vuoi affinché quel campo fiorito che ti ho mostrato all'inizio diventi una realtà, fatta di splendide donne che sanno quanto valgono.


4 commenti:

  1. Ciao, sono Assunta ;-) la stesura è da fare con gli arcani maggiori o con tutto il mazzo ?

    RispondiElimina
  2. Ciao Assunta, diciamo che sui "grandi temi" io di solito preferisco usare gli Arcani Maggiori ma puoi scegliere tu ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie. Farò così perchè sono gli unici con cui ho un po' di familiarità.

      Elimina