lunedì 16 aprile 2018

TAROT AT WORK: INTERVISTA A ELENA DOSSI



Siamo al terzo lunedì del mese e, se mi segui già da un po', sai che c'è l'appuntamento con donne speciali che usano nel loro lavoro i Tarocchi o le carte di ispirazione, per se stesse o per le loro clienti.
Questo mese, in cui sto pensando molto sulla casa e il luogo di lavoro come spazi non solo fisici, ma anche energetici che riflettono il nostro mondo interiore, Internet mi ha fatto un grande regalo.
Casualmente (o forse no) ho scoperto una donna e professionista fantastica che per lavoro di occupa proprio di spazi.
È una professional organizer e pensa, ha inventato e creato lei stessa un mazzo di carte da usare come strumento nuovo, divertente e intuitivo per organizzare la casa.
La sua idea mi ha colpita talmente tanto che le ho chiesto subito di raccontarci di più su di lei e su questo particolarissimo mazzo nella rubrica Tarot at work.
E così ho avuto modo di conoscere una persona gentile, allegra, fantasiosa e super puntuale: Elena è l'anima di Rinchiudetely, così ha chiamato la sua attività, bilancia in tutto e per tutto, con il suo ciuffo ribelle aiuta le donne a mettere ordine al grido di organization = liberation. Gattara nel cuore, adora la cancelleria, le to do list, Netflix, lo spinning e le Snakers.
Vuoi conoscerla meglio? Ecco la sua intervista.


Ciao e bentrovata! In questa intervista parleremo di lavoro e Carte di ispirazione/Tarocchi, ma come prima cosa ti chiedo: per chi non ti conosce, di cosa ti occupi?

Ciao, mi chiamo Elena e sono una Professional Organizer.
Aiuto le persone a semplificarsi la vita e fare pace con i propri spazi grazie ad una migliore organizzazione della casa.
Mi piace farlo con un approccio davvero unico, molto pratico e funzionale, pensato su misura per rispondere a esigenze specifiche e trovare soluzioni semplici ma azzeccate!
Penso che la casa sia il nostro rifugio per corpo e anima. Il luogo dove ricaricare le batterie, rifugiarsi, rilassarsi, ritrovare se stessi e il proprio modo di essere. Ecco perché la casa ci deve sostenere in tutto quello che facciamo.
Amo come l’organizzazione possa in pochi gesti trasformare la vita delle persone facendo semplicemente più spazio in torno a loro, e la cosa migliore e che tutti possono impararla!
Penso all'organizzazione non tanto un modello di perfezione, ma più come uno stile di vita, una serie di belle abitudini che non solo migliorano il nostro spazio fisico e la nostra spiritualità ma fanno bene anche al nostro portafoglio.
Un miglior equilibrio vita e lavoro per vivere più leggeri e investire le giuste risorse nelle cose più importanti per noi.


Che rapporto hai con il tuo intuito e con il mondo di ciò che non vediamo?

Sono una persona che ragiona molto di pancia, lo sono sempre stata, anche se con gli anni ho imparato ad essere più riflessiva e un po' meno impulsiva. Ma la verità è che la prima sensazione che provo è sempre quella giusta, lo capisco subito quando una cosa “è giusta per me”... e poi la mia testardaggine o forse il destino fanno il resto.

Nel mio lavoro poi un po' di intuito è fondamentale, anche se forse più che intuito parlerei di empatia, un po' di quella capacità di saper leggere fra le righe delle cose dette e soprattutto quelle non dette.


Quando e come ti sei avvicinata al mondo delle carte di ispirazione?

Per me il mondo dei Tarocchi non è proprio notissimo, ma trovo le carte uno strumento decisamente intuitivo, semplice e immediato. Questa è la ragione per cui ho deciso di creare un mazzo di carte dedicato all'organizzazione della casa. Le ho chiamate Non farti il Mazzo proprio perché non penso all'organizzazione come ad una cosa noiosa e faticosa, ma più a piccoli accorgimenti da mettere in pratica giorno dopo giorno per vivere meglio.

In commercio esistono decine di libri sul tema dell'organizzazione della casa, e sinceramente non mi sentivo di poter aggiungere nulla di utile in più. Però ho notato che spesso un libo si acquista e poi si “dimentica” sul comodino. Nei migliori di casi si legge, ma più difficilmente poi si trova la voglia o il tempo di mettere in pratica ciò che si è letto.

La carta al contrario mi è sembrato uno strumento più immediato, di più facile fruizione e che portasse fin da subito ad un'azione utile e concreta.

Una carta, un suggerimento, un'azione da intraprendere subito!
Pochi minuti per iniziare a cambiare la propria vita e risolvere anche solo fosse un piccolissimo problema che  però ci causa ansia e stress.
Nelle carte non esiste un inizio o una fine, ognuno può partire dalla carta che preferisce e fare finalmente il primo passo per costruirsi una casa più adatta alle proprie esigenze.


Un'idea semplicemente fantastica! Come usi le tue carte nel lavoro?

Principalmente uso le carte Non farti il Mazzo durante i diversi workshop e corsi che organizzo.

Le trovo utili e funzionali perché mi permettono di dare un sacco di consigli e allo stesso tempo coinvolgere tutti i partecipanti. Ogni partecipante pesca una carta, sono 30 per cui c'è n'è per tutti. A partire da quello che c'è scritto si affrontano piano piano i diversi ambienti di casa, dall'armadio al bagno, passando per cucina e scrivania.

Trovo super utile che ogni persona si senta parte del momento e che possa portare la sua esperienza, inoltre sapere che non si è i soli ad avere una certa criticità ci mette in uno stato migliore per prendere in mano la situazione e fare fronte (comune) al problema!

Se volete saperne di più sulle carte potete dare un occhio QUI.


Dove possiamo trovarti on line?

Ho un sito internet www.rinchiudetely.it e anche una newsletter in cui vi racconto un pochino di più su di me e vi tengo aggiornati sulle attività in programma.
Chi si iscrive alla NL inoltre riceve subito in regalo #10minutiper una piccola guida con un sacco di suggerimenti utili e veloci per iniziare a fare subito e con pochi gesti un pochino d'ordine in casa e nella vita.

E poi sono su:

FACEBOOK
INSTAGRAM 
HOUZZ 


Ringrazio Elena per averci raccontato di sé e di come ha saputo inventare un mazzo di carte anche per l'organizzazione della casa, regalandoci nuove ispirazioni e ottimi spunti davvero originali!
Corro a ordinare le sue carte e ti lascio a sbirciare fra le sue pagine.



NB. La rubrica Tarot at work è mensile. Pubblico le interviste il penultimo lunedì del mese, se vuoi candidarti scrivimi pure a mail@kindofmagic.it
Ti aspetto!


Nessun commento:

Posta un commento