lunedì 31 luglio 2017

LUGLIO DI CAMBIAMENTO; AGOSTO DI STUDIO


Lo dicevo ieri su Instagram: è inutile, l'estate mi manda in coma è più forte di me. Sono una freddofila inside, sarà che sono nata a dicembre, ma al freddo mi sento a mio agio mentre il caldo mi fiacca, mi fiacca, mi fiacca! Eppure questa estate, nonostante tutto sono successe cose e ho buoni propositi da mettere in campo nel periodo che resta prima dell'agognato autunno. Oggi è l'ultimo di luglio e cade proprio di lunedì, giorno in cui di solito pubblico il post settimanale. Così mi è venuta voglia di raccontarti di come ho passato questo mese, un luglio caldo e memorabile che ha portato due novità importanti e dei miei piani d'attacco per agosto.

La prima novità ce l'hai davanti a te: è questo blog. Ce l'avevo in testa da tanto e ci lavoravo da quasi due mesi, solo che non mi decidevo mai a renderlo pubblico. Scrivevo, scrivevo come se mi rivolgessi a una persona precisa, una donna come me, in transito... ma poi tenevo tutto per me.
Il problema era la paura. Avevo paura del giudizio. E ne ho ancora in realtà: temo la reazione che possono avere le persone che mi conoscono, che mi hanno conosciuta sempre in un certo modo, che non sanno nulla di me negli ultimi mesi. Non sanno che sto vivendo un periodo ad “alto tasso di spiritualità”, alla ricerca del mio centro, provando a riconnettermi con il mio sé profondo, la mia parte più intuitiva.
Per anni ho organizzato eventi e tutti mi conoscono come una persona molto pragmatica, che pianifica, comunica, mette in pratica idee, legge, s'informa, non lascia nulla al caso... penso a come potrebbero reagire sapendo che adesso mi sto interessando di intuito, spiritualità, magia e tutto quello che leggi qui dentro. Cose un po' strane agli occhi di molti, diciamocelo! Eppure sono qua. Io scrivo e tu mi leggi adesso, perchè finalmente ho deciso di fare un primo piccolo passo e condividere i miei post su Instagram, il luogo virtuale in cui al momento mi sento meglio (poi, infatti, ti parlo anche di questo, aspetta eh).



La seconda cosa che è successa ha a che fare proprio con Instagram: un mio amico, che ha uno stabilimento balneare, ha notato una mia foto lì, si è incuriosito e mi ha chiesto di leggergli i Tarocchi. Ci siamo visti, ho fatto la lettura che ha magicamente aperto una bella e lunga chiacchierata, densa di argomenti anche seri e profondi. Parlando parlando, abbiamo pensato di creare una volta a settimana un angolino dei Tarocchi nel suo stabilimento balneare. Molto semplice: un tavolo, un telo e una lampada. Poi io e i miei amati Marsigliesi. Le persone si sono avvicinate, piano piano, timidamente. Le vedevo, all'inizio diffidenti, qualcuno con un'aria un po' di sfida, toccavano le carte nervosamente. Poi le ho viste rilassarsi, tranquillizzarsi e anche guardarsi dentro, ridere, parlarmi con sincerità e tanta voglia di raccontarsi. Ho incontrato persone meravigliose, storie difficili, dense, complesse, profonde, pazze, incredibili, allegre, sofferte; ho provato empatia per loro e le loro vite, le ho conosciute sono entrata nei loro cuori e loro nel mio con un bellissimo scambio di energie. Ci sono tante persone belle là fuori lo sapevi?
La magia è che è iniziato un passaparola incredibile e tante persone mi hanno chiesto di fare per loro delle letture più approfondite. Così nel giro di dieci giorni avevo uno studio! A casa si, ma uno studio! Quello che prima facevo solo per sorelle, amici, parenti, conoscenti (seppure tanti ma comunque persone conosciute) stava diventando grande, da solo, perchè avevo avuto il coraggio di espormi, come con il blog. Quello che sta succedendo mi piace, è travolgente ma bello. Non è calcolato, non è organizzato, non è pianificato, non è previsto ma è dove voglio andare. È una strada in mezzo al bosco, che non so dove mi porterà, ma la voglio percorrere. Con fiducia. Naturalmente ti racconterò gli sviluppi!

Bhe queste due cose sono importanti perchè per me significano cambiamento. C'ero già nel cambiamento, ma era qualcosa che stava dentro di me. Adesso è uscito fuori quindi ne divento responsabile, non posso ignorarlo anzi, al contrario, lo sto desiderando e quindi lo manifesto.
Il processo è pieno di dubbi, perciò difficile da gestire ma va comunque affrontato ed è ciò che sto cercando di fare. Hai presente quando ad un certo punto cominci a ripensare ai capisaldi della tua vita? A come ti sei costruita con tanto sforzo un'immagine di te, buona per gli altri ma anche per te stessa, che a un certo punto non ti rappresenta più? Vorresti rimettere tutto in discussione ma la paura ti frena e allora ti tieni tutto dentro e resti immobile dove sei. Ecco, fino a poco tempo fa era così per me. Poi da un lato ho voluto io fare dei piccoli primi passi, dall'altro man mano gli eventi sono andati da soli e quindi era come se certe cose fossero lì, pronte per accadere.

Se anche tu, come me, stai pensando al cambiamento, ma hai paura del giudizio, delle conseguenze, delle responsabilità che questo comporta, allora ti dico: se senti forte il desiderio di cambiare, se anche senza spiegartelo senti il cuore in subbuglio al solo pensiero di rivoluzionare la tua vita allora non esitare troppo. Magari esci piano piano dalla tua comfort zone, fai piccoli passi, misurati, adatti a te. Poi se le cose devono succedere, succedono, fidati. Luglio me lo ha insegnato con una lezione magistrale.

[NB: vuoi leggere un bel post sul cambiamento? Eccoti servita da Alessia: leggi qui.
E uno super ispirante sulla comfort zone? Eccolo, scritto da Ilaria: leggi qui.]

Invece cosa farò ad agosto? Premetto che abito in una città di mare quindi qui pare di stare in vacanza tutta l'estate. Non amo particolarmente andare al mare, coerente alla mia preferenza per l'inverno, ma credo che ad agosto qualche tuffo lo farò. Oltre a gite fuori porta, sport e lunghe passeggiate con i miei cani.
Però agosto per me sarà soprattutto dedicato alla formazione e allo studio ed ecco che torno a parlarti di Instagram. Amo questo social network, mi ispira, ma non lo conosco bene quindi voglio impegnarmi a capirlo meglio per imparare ad usarlo come si deve. Ho preso due ebook: questo di Rita e questo di Silvia, due professioniste del web molto diverse e diversamente stimolanti: una tutta natura, atmosfere calde e tazze di tè; l'altra tutta bionda (non per niente si fa chiamare la Socialmediabiondina) rosa e glitter dorati. Io le seguo entrambe e le stimo moltissimo, le conosci? Se la risposta è no, devi assolutamente conoscerle, ecco i loro siti: Rita Bellati e Silvia Lanfranchi, dai un'occhiata.

E un po' di sano divertimento? Certo che si: per divertirmi, sempre usando Instagram, mi sono iscritta al challenge fotografico #Agostoin31click sempre di Silvia Lanfranchi. Ci sarà da divertirsi, fotografare, imparare e conoscere persone nuove e io non vedo l'ora! Ti vuoi iscrivere anche tu? Lo puoi fare qui, ma sbrigati: parte domani!
Non solo Instagram però: ad agosto farò un corso su un argomento che mi sta molto a cuore ma che non ti svelo perchè è una sorpresa per l'autunno, spero ci sarai.
E ancora: nuove letture sui Tarocchi, nuovi mazzi di carte, nuovi libri magici di cui sarò felice di parlarti man mano.

E tu, come stai passando questi mesi caldi? Studio, formazione, lavoro o tutto relax? Raccontamelo nei commenti e ricorda, l'importante è che ci sia sempre un po' di magia!

3 commenti:

  1. è proprio vero quando decidi di manifestarti, diventi responsabile e custode del tuo percorso...bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. E nonostante tutte le paure quando è il momento non puoi farne a meno ;-)

      Elimina
  2. Ciao Manuela!
    Grazie per tuo post. Mi sta dando forza e coraggio. Anch'io sto lavorando in semi segreto ad un mio blog. Ho voglia di farlo ma ho anche paura ad espormi. Ho deciso un data tra me e me per pubblicarlo per cercare di forzarmi a lanciarmi.

    RispondiElimina